😮that had to hurt. @jaguilarmke #milawaukee #brewers #mlb #baseball #webgem #defense #firstbase ... 🎥: @mlbcut4
0
55 seconds ago
2
48 years ago
Where the hell did @bham4 come from? 🤷🏻‍♂️ #webgem #baseball #defense #mlb #cincinnati @reds ... 🎥: @mlb
1
12 minutes ago
2
48 years ago
3
48 years ago
Happy Father’s Day from one Papa Bear to all the others! #FathersDay #GeorgeHalas #PapaBear #GSH • . . . . . . .🐻⬇️👊🏽💯 #_BEARDOWN_ #ChicagoBears #Chicago #Bears #DaBears #SoldierField #GSH #NFL #NFC #North #NIKE #ESPN #FOX #Sunday #Monday #Football #Redzone #Chitown #WindyCity #defense #FreeAgency #NFLDraft =================== 😘 Real Fan of Bears Football? Follow Us: @bears__addict ✔️ Reposted from: @_beardown_
3
17 minutes ago
This some highlights from 1st game 2day,we loss in championship😡 it's cool but we have to play are brand of basketball no matter what🏀 #trusttheprocess #whynot #teamplayer #3pointer #striveforgreatness #true10u #midrange #driveankick #defense #helpdefense #6ix9ine #ballislife #basketballneverstops #bball #viral
14
18 minutes ago
10 anni fa Paul Pierce coronò il sogno di regalare alla sua gente, alla sua città, alla squadra più gloriosa della storia, un titolo che mancava dal 1986, quando il parquet incrociato del Garden era calcato dall’ultimo “Big Three” che Boston ricordasse: Bird, Parish e McHale. Banner 17, il primo miracolo di Danny Ainge, che l’estate precedente aveva portato in verde due stelle, Ray Allen e Kevin Garnett, che come Pierce stavano avanzando con gli anni e non si erano ancora trovati nelle condizioni adatte a vincere un anello. Un gruppo affamato, cementatosi immediatamente con la trasferta oltreoceano a Roma e pronto a riportare i Celtics dove meritavano. Quella squadra fu l’apoteosi del Celtics Pride, la reviviscenza dei fasti vissuti con Red Auerbach, morto due anni prima. Fu il primo, e sinora unico, stendardo issato al soffitto del Garden senza la sua diretta presenza, che fosse da allenatore o dirigente. Una cavalcata nel segno di “The Truth”: dai 41 nella vittoria in Gara 7 contro LeBron in semifinale di Conference, all’epico rientro dopo l’uscita in sedia a rotelle in Gara 1 delle Finals fino alla marcia trionfale di Gara 6, in cui i C’s schiacciarono con un margine di 39 punti gli arcirivali gialloviola. La doccia di Gatorade sull’architetto del sistema, Doc Rivers ed il compiaciuto sorriso durante la parata con il classico sigaro alla Red in bocca ed il trofeo di MVP in mano. Ma anche il premio alla carriera per Kevin Garnett, autore di un canestro con fallo in Gara 6 rimasto negli annali e del celebre urlo “ANYTHING IS POSSIBLE” nel commento a caldo tra i coriandoli che piovevano dal cielo. E ancora Ray Allen, Rajon Rondo, Kendrick Perkins, Eddie House, James Posey e via discorrendo, in quella che fu autentica magia. @celtics #banner17 #2008 #bigthree #boston #beantown #anythingispossible #thecaptain #thetruth #KG #defense #docrivers #celtics #celticspride #throwback #nbafinals #titletown #greenrunsdeep
0
45 minutes ago
Load more